Il Bitcoin Fortune di Satoshi sarà il lotto più facile da hackerare per i computer quantistici, dice Andreas Antonopoulos

L’evangelista e influente evangelista dei Bitcoin, Andreas Antonopoulos, dice che l’enorme trofeo Bitcoin di Satoshi Nakamoto sarà un facile bersaglio per i computer quantistici.

In un’intervista a Bitcoin HARDTalk

In un’intervista a Bitcoin HARDTalk, Antonopoulos dice che gli investitori dovrebbero tenere d’occhio la fortuna di Nakamoto nella BTC. Se le monete dormienti iniziano a muoversi, Antonopoulos dice che probabilmente non è opera dell’anonimo creatore di Bitcoin.

„Soprattutto con alcune delle prime chiavi, sono chiavi a pagamento, le chiavi pubbliche sono visibili e il denaro è seduto in esse.

Pertanto, un computer quantistico, il suo primo bersaglio, il suo bersaglio più succoso, il suo bersaglio più facile da attaccare è il nascondiglio di Satoshi. Come sappiamo se esiste un computer quantistico in grado di rompere l’ECDSA (algoritmo digitale a curva ellittica)? Semplice, le monete di Satoshi iniziano a muoversi, e in effetti a un certo punto dopo una decina di anni o giù di lì potrebbe essere la spiegazione più probabile.

Quindi si vedono le monete in movimento e si pensa: „Satoshi è tornato dalla morte?“ o „È emerso un computer quantistico che può rompere [i tasti ECDSA]? Con il passare degli anni, comincio ad orientarmi più verso: „Ok, sembra che sia emerso un computer quantistico in grado di fare questo“, ma credo che siamo ancora a un decennio di distanza“.

Il movimento dell’enorme scorta di BTC di Satoshi

Tuttavia, il movimento dell’enorme scorta di BTC di Satoshi non è un chiodo nella bara per la principale moneta criptata, dice Antonopoulos.

„Causerebbe una massiccia quantità di volatilità nello spazio iniettando un’enorme quantità di liquidità sul lato dell’offerta di Bitcoin, ma risolverebbe anche una volta per tutte la questione… Questa è una caratteristica dei mercati che è, „Vendi la voce, compra il fatto…“.

Se inizia ad accadere qualcosa di inaspettato, il mercato reagisce male, ma non appena questo diventa previsto, si ottiene la reazione opposta. I mercati dicono:

„Oh beh, immagino che le monete di Satoshi si siano mosse. Il Bitcoin non è morto completamente, il suo prezzo è sceso“.

Bene, ora il Bitcoin, a qualsiasi prezzo sia il suo prezzo, è un Bitcoin in cui le monete di Satoshi si sono mosse e quindi fanno parte dell’offerta e del prezzo. Pertanto, il suo futuro è ormai certo. Questo non è più appeso…

A volte la conferma delle cattive notizie porta a un rally dei mercati perché si è passati dall’incertezza alla conferma anche se ciò che è stato confermato è una cattiva notizia“.